Notizie e approfondimenti - Ivo Baffigi Perito Navale

Vai ai contenuti

Menu principale:

i “numeri”riportati sulle batterie

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
Tensione Nominale: e’ il “voltaggio” che possiamo misurare ai capi di una batteria carica a vuoto, cioe’ senza carichi che assorbano corrente. Di solito e’ 6, 12, 24V

-Capacita’ Nominale: e la “quantita’ di energia” che la batteria e’ in grado di accumulare. Viene misurata in AmpereOra (abbreviato Ah) su una scarica di 10 ore.

Ad esempio: una batteria da 120 Ah puo’ erogare 12 ampere per 10 ore.

Se viene utilizzata con una corrente maggiore la capacita’ si riduce a causa delle perdite interne. Se dalla batteria di prima preleviamo 120 A si scarichera’ in 15-20 minuti anziche’ una ora. Per correnti vicine a quella nominale o inferiori si puo’ fare il calcolo direttamente. Ad esempio: ho un frigorifero che assorbe 4 A , la batteria e’ da 120 A , in teoria, se la batteria e’ completamente carica, posso lasciare il frigo collegato 30 ore (30 x 4 = 120).

Ovviamente dopo 30 ore avro’ la batteria completamente scarica!!!!

-Corrente di spunto: e’ la massima corrente che la batteria puo’ erogare quando e’ fredda (mi pare che venga misurata a -30 gradi, che e’ la condizione peggiore) In pratica e’ la corrente erogata in corto-circuito. Non serve a fare calcoli, almeno al nostro livello, ma indica la “predisposizione all’avviamento” della batteria. Piu’ questo valore e’ alto e piu’ la batteria sara’ in grado di alimentare il motorino di avviamento in condizioni critiche. Se la batteria e’ sovradimensionata, come e’ spesso sulle imbarcazioni, questo parametro (secondo me) diventa meno importante che su una automobile.

Effetto della temperatura: la batteria fredda ha una capacita’ minore (ad esempio a -30 C ha il 50%) , per contro al caldo ha una durata minore (ogni 10 C oltre i 25, la batteria ha una durata del 50% in meno).

Cicli di carica e scarica: si intende il numero di volte che la batteria e’ stata scricata dal 100% al 20% e ricaricata. Se una batteria viene scaricata al 50% ogni giorno durera’ il doppio rispetto a una scaricata l’80%.

Falsa capacita’: Le misure di tensione o di densita’ che sono possibili su una batteria, possono indicare solo lo stato relativo alla reale capacità della batteria (che nel tempo tende a diminuire) e non a quella nominale.

Perche’ una batteria si guasta o si “esaurisce”

-Solfatazione:

A batteria scarica, o se tenuta per molto tempo ad un basso livello di carica, puo’ avvenire una reazione chimica sulle piastre che porta alla formazione di ossidi di piombo cristallino, isolante e stabile. Questa sostanza ricopre progressivamente la superfice delle piastre impedendo la normale evoluzione delle reazioni chimiche che danno l’accumulo di energia.

-Autoscarica:a causa della solubilita’ del piombo nell’acqua ed altri fattori (impurita’ nella soluzione ecc.) la batteria, molto lentamente, perde l’energia che ha accumulato fino a scaricarsi completamente. La perdita puo’ andare dall’1% al 10% al mese. E’ piu’ alta per le batterie da avviamento. Per questo si consiglia di ricaricare la batteria una volta al mese (se non usata), in modo da mantenerla ad un livello di carica maggiore del 80% e ridurre la solfatazione. Pannelli solari e/ o generatore eolico sono molto adatti a compensare l’autoscarica.

-Fanghi: La piastra è formata da un supporto di piombo con una serie di “cavita’” rettangolari, dentro le quali vengono pressati gli ossidi di piombo gia’ formati. Questo aumenta la capacita’ a parita’ di peso e dimensioni in quanto questi ossidi pressati si “impregnano” della soluzione di acido solforico aumentando la superficie di contatto con l’elettrolito.




Applicazione per device mobili

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·

Disclaimer e privacy

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
Disclaimer e privacy

GLI ESTINTORI VANNO REVISIONATI?

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
GLI ESTINTORI VANNO REVISIONATI? Estintori: omologazioni e revisioni

Nozioni di architettura navale

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
Appunti in formato pdf

Le garanzie possibili sono:

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
Le garanzie possibili sono: GARANZIA DEL VENDITORE E CONTRATTO DI VENDITA

L'Osmosi

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
L'osmosi questa sconosciuta

DECRETO n.271 del 27 luglio 1999 Sicurezza a bordo delle navi

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
DECRETO n.271 del 27 luglio 1999 Sicurezza a bordo delle navi.

L'evoluzione della nave

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
L'evoluzione della nave

Frigoriferi

Ivo Baffigi Perito Navale
Pubblicato da in Notizie e informazioni utìili ·
Articoli per mese
LiveZilla Live Chat Software
Torna ai contenuti | Torna al menu